Risonanza magnetica meglio della mammografia, afferma uno studio tedesco

BONN – La risonanza magnetica ? molto più efficace di una mammografia nel portare alla luce un preciso tipo di crescita precancerosa prima che si trasformi in tumore del seno invasivo, stando ai risultati di uno studio diretto dalla Dr.ssa Christiane Kuhl dell’Univerisit? di Bonn.
Secondo la ricercatrice, la risonanza magnetica andrebbe usata di routine nella prevenzione del tumore del seno. La Kuhl ha studiato un tipo di crescita precanceroso che si forma nella parete dei dotti chiamato carcinoma duttale in situ, o DCIS, che rappresenta fino al 25[%] di tutte le crescite riscontrate dalla mammografia. La ricerca ha evidenziato che la risonanza magnetica riusciva con più probabilit? a individuare il DCIS ad alto grado, la forma di crescita più aggressiva che aumenta le probabilit? che la donna si ammali di cancro al seno di circa il 40[%]. La Kuhl ha sottoposto a screening oltre 5.000 donne. Di queste, 167 hanno avuto una diagnosi di DCIS. Le donne sono state sottoposte sia a risonanza che a mammografia, ma la risonanza ha trovato il doppio delle crescite pretumorali e met? di quelle più aggressive sono state viste solo dalla risonanza. 


Articoli Correlati