Salute: cancro al seno, rischi ridotti con acido folico

COPENAGHEN – I rischi di contrarre il cancro al seno si riducono del 44 per cento se si assumono cibi contenenti l acido folico, una vitamina che fa parte del complesso della vitamina B. Questo e’ il risultato di una ricerca pubblicata sull American Journal of Clinical Nutrition e condotta a Malmoe, in Svezia, seguendo 12 mila donne nel corso di 10 anni. In questo arco di tempo il tumore ne ha colpite 392.
Dalla ricerca emerge che normalmente solo il 5 per cento delle donne si nutre consumando in modo adeguato quei cibi che sono ricchi di acido folico, come alcune verdure del tipo dei broccoli e degli spinaci, le arance, i fagioli, il riso, il pane integrale o il fegato. Ma secondo Ulrika Ericson, che ha guidato la ricerca svedese, non e’ necessario ingerire grandi quantita’ di acido folico  per trarne beneficio. Invece sarebbe sufficiente modificare le proprie abitudini alimentari con una maggiore quantita’ di frutta e verdura oppure assumendo le vitamine adatte, del complesso B.
L?acido folico e’ una di quelle sostanze che negli Usa, in Gran Bretagna e in Canada, vengono gia’ usate obbligatoriamente per la fortificazione di alimenti come la farina e quindi il pane.
Ora anche in Svezia si sta prendendo in esame questa possibilita’.


Articoli Correlati