Salute: Genova, San Martino e Gaslini insieme per meningioma

GENOVA – L’Ospedale San Martino e l’Istituto Giannina Gaslini di Genova si confrontano e fanno fronte comune nella lotta al meningioma: e’ questo l’obiettivo del convegno ”Meningioma: una malattia da riconsiderare?” in programma domani presso l’Aula della Fondazione Gerolamo Gaslini di Genova.
La diagnosi corretta e tempestiva, i differenti aspetti clinici di questa patologia e le diverse terapie con le loro indicazioni specifiche, sono gli argomenti che verranno trattati dagli specialisti dei due ospedali genovesi nel corso di questa due giorni.
Il convegno rappresenta un primo atto concreto dell’accordo stipulato dal ”San Martino” e dal ”Gaslini” lo scorso 10 novembre 2006, che sancisce la collaborazione dei due Enti ”per la cura e lo studio delle patologie a carico del sistema nervoso del bambino, dell’adolescente e dell’adulto”. L’obiettivo e’ quello di creare a Genova un polo di riferimento multidisciplinare di alto livello diagnostico, assistenziale e scientifico per la ricerca, lo studio e il trattamento di patologie come epilessia, distonia, spasticita’, tumori, meningoencefaliti, stroke, facomatosi, miopatie, cefalee. Allo scopo sono stati costituiti gruppi di lavoro formati da specialisti dei due ospedali che hanno messo a punto le linee guida di questa collaborazione. Ai lavori sono stati interessati i settori di Neurologia, Neurochirurgia, Neuroradiologia, Anestesia e Rianimazione, Anatomia patologica, Malattie Infettive, Patologia muscolare, Genetica, Riabilitazione, Neuropsichiatria infantile, Neurofisiologia, Psicologia, Neuro-oncologia, Radioterapia.
”Nei prossimi tre anni  – spiega il Direttore generale del ‘San Martino’, Gaetano Consenza – la collaborazione fra ‘San Martino’ e ‘Gaslini’ si sviluppera’, sul piano operativo, con la realizzazione di progetti condivisi per la continuita’ assistenziale nel passaggio dall’infanzia all’eta’ adulta, per la riabilitazione e l’assistenza domiciliare. Dal punto di vista scientifico saranno potenziate le ricerche in ambito genetico per patologie congenite e acquisite”.


Articoli Correlati