Sanita?: il fondatore dei Clown-dottori a Sanremo per il primo convegno

SANREMO (IM) – ”Fu la morte di mio fratello, ucciso nel 1986 da un tumore, a darmi quella motivazione in piu’ per trasferire la professione del clown in ospedale e dare conforto a tutte quelle persone che come lui stavano soffrendo. A volte, dunque, sembra proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere”. Da New York, Michael Christensen, il padre fondatore dei clown dottori e’ volato fino a Sanremo, per portare la propria esperienza al primo convegno internazionale della Federazione nazionale clowndottori.
Una professione rimasta a lungo nell’oblio e salita alla ribalta delle cronache col film ”Patch Addams”. ”Iniziai ad esercitare al Presbiterian Hospital di New York – ha raccontato Christensen, clown professionista e direttore del Big Apple Circus – e visto il grande successo e interesse, fui invitato a tenere un incontro davanti a una platea di medici e di bambini malati di cuore. Stava per nascere una nuova filosofia”.
Christensen comincio’ a operare a New York e, successivamente si sposto’ a Boston, Los Angeles e San Francisco. Oggi sono circa 17 i progetti attivi negli ospedali pediatrici degli Stati Uniti, con circa 90 clown operativi e 200 mila bambini coinvolti. ”Poco prima di morire – conclude – mio fratello mi regalo’ una valigetta del dottore che aveva acquistato a un mercatino e mi disse: ‘Tienila, perche’, forse, un giorno potra’ tornarti utile”.


Articoli Correlati