Spiegare chemio con buonumore, opuscolo Osp. Manzoni

LECCO  – Spiegare la chemioterapia con un po’ di buonumore, per alleviare la tensione dei pazienti, si puo’. E ha deciso di farlo l’Ospedale Manzoni di Lecco, con un apposito opuscolo rivolto ai malati che frequentano il reparto di Oncologia medica. ”Il nostro intento – spiega Antonio Ardizzoia, direttore della struttura oncologica dell’ospedale di Lecco – e’ spiegare cos’e’ questa terapia importante e necessaria per la salute del paziente, e come affrontare i possibili effetti collaterali”. Infatti, aggiunge l’ospedale, ”la chemioterapia puo’ provocare alcuni effetti collaterali, controllabili e resi sopportabili, che variano a seconda del tipo di chemioterapico e da persona a persona. Di qui le ragioni della pubblicazione curata dal personale medico e infermieristico dell’Oncologia, e realizzata grazie alla collaborazione di Openspace e Cancro Primo Aiuto”. L’opuscolo e’ accompagnato da una serie di vignette simpatiche e autoironiche, e richiama nelle prime pagine le finalita’ del trattamento e le modalita’ di somministrazione. Poi, per ogni possibile effetto collaterale (come stanchezza e malessere generale, mancanza d’appetito, nausea, alterazioni del gusto e dell’olfatto, infiammazioni della bocca e delle mucose, febbre, dolori muscolari, perdita di capelli) si segnala cosa si puo’ fare, quali comportamenti adottare e quant’altro possa essere utile a controllare gli effetti. La pubblicazione si chiude con undici consigli utili, un riassunto delle norme igienico-comportamentali gia’ sottolineate, fra l’altro, nel corso del trattamento chemioterapico, ma la novita’ e’ sicuramente quella delle vignette autoironiche: ”Il buon umore – concludono gli oncologi del Manzoni – e’ gia’ un ottimo auto”.


Articoli Correlati