Staminali: Meyer, soci coop in campo primo laboratorio bimbi

FIRENZE – E’ in attesa dell’accreditamento internazionale, il primo laboratorio italiano dove si
produrranno cellule staminali per i pazienti pediatrici, realizzato dall’ospedale Meyer di Firenze. Il centro, battezzato Camera Bianca, sara’ inaugurato ed entrera’ in attivita’ subito dopo, si prevede tra un mese. Intanto, per finanziare il progetto scende in campo Unicoop Firenze che ha siglato un accordo con la Fondazione Meyer che prevede che anche i soci Unicoop (1 milione) possano partecipare con un loro contributo. Donando 500 punti raccolti con la propria carta socio contribuiranno al progetto per 10 euro. Per ogni donazione Unicoop Firenze devolvera’ un ulteriore contributo di 10 euro. L’iniziativa e’ stata presentata stamane dal presidente di Unicoop Firenze Turiddo Campaini e dal presidente della Fondazione Meyer Paolo Morello. La Camera Bianca consentira’ di ‘lavorare’ le cellule staminali da impiegare per la cura di leucemie e tumori, nella medicina ricostruttiva per riprodurre tessuto osseo-cartilagineo, adiposo e nervoso, nelle terapie delle malattie metaboliche e neurologiche e nelle terapie di gravi malattie autoimmuni. Il laboratorio si sviluppa su una superficie di 200 metri quadrati con tre laboratori, un’area di quarantena, una di sterilizzazione e decontaminazione e aree di crioconservazione. La struttura e’ costata 2 milioni di euro, un altro milione sara’ impiegato per le attrezzature


Articoli Correlati