Staminali: scienziati a confronto sull?origine del cancro

MILANO – E’ vero che il tumore e’ provocato da cellule staminali impazzite? Esistono le cellule staminali
tumorigeniche? Su questi temi si e’ sviluppato un serrato dibattito, oggi al dipartimento di farmacologia dell’Universita’ di Milano, nell’ ambito della 5/a Giornata di studio sulle cellule staminali, sul tema delle ‘staminali tumorali’. ”Una giornata – spiega Elena Cattaneo, responsabile del laboratorio cellule staminali dell’ateneo milanese – a cui ha preso parte anche il Premio Nobel Rita Levi Montalcini, che e’ stata promossa dal gruppo ‘uniStem’, nato all’Universita’ di Milano col compito di divulgare il piu’ possibile i risultati delle ricerche scientifiche piu’ recenti sulle staminali. Fra gli stessi ricercatori, i medici, gli studenti e il grande pubblico, anch’esso invitato a seguire questa iniziativa”. Vi partecipano numerosi autori di ricerche e studi sulle staminali arrivati da diverse parti d’Italia, a cominciare da esperti dell’Istituto superiore di Sanita’ (Roma), ricercatori del Besta e dell’Istituto Tumori di Milano, dello Stem Research Institute del San Raffaele, dell’Universita’ La Sapienza di Roma, e poi ancora CNR, IEO. ”Qui diciamo quali sono le vere evidenze – spiega Cattaneo – e facciamo anche la revisione critica di cio’ che e’ gia’ in letteratura”. Il motivo: tenere desta l’attenzione sulle staminali, in  un momento in cui queste ricerche in Italia registrano difficolta’ di ogni genere in ambito politico. ”Del resto – afferma ancora Elena Cattaneo – questa giornata prelude, anche se non ha nulla a che vedere dal punto di vista scientifico, al 3/o Congresso nazionale del Gruppo IES (ricercatori italiani sulle embrionali staminali) che avra’ luogo a Roma il 1 luglio, su come finanziare queste ricerche, che sono pubbliche e vogliono risposte pubbliche. Una questione ineludibile – conclude la professoressa – che va affrontata con chiarezza e senza incertezze”.


Articoli Correlati