‘Ne vale sempre la pena’. La magnifica storia del Dottor Sorriso, venerdì a Magenta

Le Stelle di Lorenzo propongono il libro con la storia del celebre medico
Redazione 2 settimane ago 0 205 1 minute read
FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi via EmailStampa

MAGENTA – “Tutti siamo alla ricerca della bellezza della vita, quella bellezza interiore che ci infiamma per tutto ciò che
ci circonda, sinonimo di felicità. ma che cos’è? Credo che molto semplicemente sia un nuovo significato che sappiamo dare
alla vita, uno scopo chiaro, qualcosa di assolutamente personale come il dna, che si traduce in un’energia perenne. Penso
sia questo il segreto dei ragazzi resilienti. Scoprire che il proprio figlio è malato, vuol dire capire che la vita non è
nostra, è fragile e aleatoria. E quando capiamo che la vita non è quello che credevamo, come cambia a quel punto il suo
senso per noi? Solo chi vive nella frontiera fra vita e morte può rispondere.”

E’ una serata straordinaria quella che la Onlus ‘Stelle di Lorenzo’ organizzerà venerdì 4 maggio in casa Giacobbe a Magenta
(ore 21), dedicata ad un medico noto in tutto il mondo: Momcilo Jannkovic.

Per quarant’anni il dottor Momcilo Jankovic ha curato i bambini leucemici nel reparto di Emato-oncologia pediatrica
dell’ospedale San Gerardo di Monza, centro d’eccellenza nazionale.

Ha fatto dell’ascolto e della terapia del dolore la sua missione, nella convinzione che se la medicina non può guarire
tutti, ha il dovere di offrire una qualità di vita alta anche per chi purtroppo non può guarire. La sua generosità ed
empatia con ogni paziente lo hanno fatto amare e reso noto, tanto che i media lo hanno soprannominato il «Dottor sorriso».
Quella descritta nel libro che sarà presentato è la sua storia, e dei suoi «ragazzi». Di chi gli ha insegnato che la nostra
vita non è mai solo nostra, o come accettare il momento del commiato; di chi ha capito che nella resilienza al dolore
produciamo tanta bellezza, come il mollusco fa con la madreperla; e di chi gli ha aperto gli occhi sul peccato più
insidioso, l’abitudine alla vita. Storie di desideri realizzati, quelli dei suoi pazienti a cui Jankovic fa incontrare le
loro star preferite (da George Clooney a Jovanotti, da Vasco Rossi a Ligabue); storie di un miracolo più grande della
guarigione, quel contagio dell’altruismo che abbraccia migliaia di persone. È questo calore umano il dono che vuole
trasmettere il libro, quel calore che tutti riconosciamo, come la luce del sole negli occhi chiusi. È una forma di amore
che ci spinge oltre noi stessi, e sa svelarci quanto la vita valga sempre la pena viverla.Una di quelle sere a cui è
impossibile mancare.
ticinonotizie.it 3.5.18