Lotta ai tumori. Inaugurato il nuovo bunker dello IOV

Non è fantascienza, è scienza. Il nuovo bunker di radioterapia dello IOV inaugurato nell’ospedale di Schiavonia a Monselice rappresenta un deciso passo in avanti nella lotta contro i tumori. Dodici milioni e settecentomila euro, quasi totalmente finanziati dalla regione Veneto. Due macchinari la tomoterapia, applicata a molti tumori pediatrici, e questa Simultac, unici a livello nazionale. Gioielli, non esitano a definirli i medici dello IOV, cui brillano gli occhi e che, emozionati, raccontano di avere trovato nuove energie. Perché la cura di queste malattie richiede tanta passione. Ed eccoli questi macchinari, un acceleratore lineare, in totale sono quattro allo Iov: Una tomoterapia e una Simultac, strumentazioni uniche in Italia. Di tomoterapie ne sono montate solo altre tre in tutta Europa e tra gli impieghi maggiori ci saranno quelli sui bambini che necessitano di trapianto di midollo. Un altro deciso passo in avanti per la sanità veneta.
RETEVENETA.IT 21.6.18