La famiglia Parmigiani ringrazia Tarquinia per la solidarietà dimostrata

Siamo tornati da poche ore dal MD Anderson Cancer Center di Houston, dove la dott.ssa A. Hayes-Jordan e il dott. P. Anderson hanno valutato attentamente il caso di Noemi e deciso che nostra figlia abbia, fortunatamente, tutti i requisiti necessari per usufruire del nuovo approccio terapeutico HIPEC, progettato e attuato sui pazienti affetti di D.S.R.C.T. con il risultato di un significativo aumento di sopravvivenza a tre anni dal 26% al 71%. Il programma terapeutico studiato dal prof. Anderson per Noemi prevede tre fasi. Nella prima le verranno somministrati quattro ulteriori cicli di chemioterapia all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano sotto la direzione del dott. Andrea Ferrari, oncologo pediatrico specializzato in tumori rari al fine di raggiungere un’auspicabile riduzione delle masse tumorali da asportare chirurgicamente. Nella seconda la dott.ssa A. Hayes-Jordan e la sua equipe eseguiranno, al MD Anderson Cancer Center di Houston, l’intervento chirurgico tramite tecnica HIPEC. Sulla base dei risultati ottenuti da Noemi nelle prime due fasi potrà esisterne una terza, con cui si andrà incontro ad ulteriori presidi terapeutici. Il piano dei costi rimane di 380 mila euro Al nostro arrivo a Tarquinia siamo rimasti molto commossi e ammirati dalla grande e pronta mobilitazione dei nostri concittadini e non solo. Ringraziamo quindi di cuore tutti coloro che stanno partecipando, materialmente e spiritualmente, a quella che noi giovani genitori alle prese con la vita definiamo una vera e propria missione che vede coinvolta non solo nostra figlia Noemi ma anche tante altre realtà che abbiamo toccato con mano durante questo difficile percorso. Proprio per questo motivo, se la somma di denaro raggiunta sarà superiore a quella di cui necessita nostra figlia, è nostra intenzione raggiungere il grido silenzioso di tante famiglie che purtroppo non possono ricevere il grande abbraccio d’amore che sta avvolgendo nostra figlia in questo momento. Sentiamo di ringraziare vivamente Luca Bondi, presidente dell’associazione umanitaria Semi di Pace Onlus, che ha risposto tempestivamente con grande impegno al nostro appello di aiuto dimostrandosi come sempre, insieme ai suoi collaboratori, un personaggio carismatico e dotato di un’organizzazione efficiente ed efficace. Un ringraziamento e un pensiero particolare va ad Enrico Leoni, un uomo che si sta impegnando con la stessa intensità, forza e con lo stesso amorevole passo di un padre. Ringraziamo inoltre il Comune di Tarquinia e il sindaco Mauro Mazzola, per aver contribuito a questo progetto di solidarietà. È normale che in un momento di clamore come questo ci siano tante persone a parlare ed è quindi molto facile che si crei un po’ di confusione. Ricordiamo pertanto che gli unici canali utili e sicuri per dare un concreto aiuto sono solo ed esclusivamente i due conti correnti (bancario e postale) e i salvadanai autorizzati messi a disposizione dall’associazione umanitaria Semi di Pace. Le informazioni ufficiali riguardanti le condizioni di salute di Noemi sono quelle riportate sul sito www.semidipace.org, che verranno aggiornate parallelamente al suo percorso terapeutico. Chiediamo cortesemente che tutte le iniziative per aiutarci a raggiungere questo traguardo di vita e di carità siano comunicate e concordate con l’associazione stessa.
Grazie di cuore a tutti!                                                                                        Famiglia Parmigiani

Fonte: civitanews.it – 26.10 2011