Fondazione Veronesi: nuovi ricercatori e un portale “antibufale”

Nel 2017 un sito totalmente rinnovato e ben 185 giovani ricercatori sostenuti e selezionati. Un sms solidale e attività di piazza per il progetto Gold For Kids

di Rita Bossi

Un nuovo anno di ricerca per la Fondazione Umberto Veronesi, guidata dal professor Paolo Veronesi, figlio del luminare dell’oncologia scomparso lo scorso novembre. L’obiettivo del 2017 è quello di «portare la scienza fuori dai laboratori e contribuire a costruire un vero dialogo con la società civile», sostiene Veronesi. Un moderno portale completamente rinnovato è dedicato all’informazione sulla salute, alla promozione della ricerca e individuare le bufale in ambito sanitario, nuovi forum e manuali gratuiti per aiutare e migliorare la vita quotidiana dei malati e dei famigliari. Perché come ha sostenuto Paolo Veronesi, durante la presentazione a Palazzo Bovara a Milano, lo scorso 18 gennaio «la divulgazione è anche più importante della ricerca». La Fondazione Umberto Veronesi, è una realtà nata nel 2003 con lo scopo di promuovere la ricerca scientifica creando una nuova generazione di scienziati. 185, invece, saranno i nuovi ricercatori scelti – tra le oltre 700 domande- delle migliori promesse della ricerca italiana e internazionale che beneficeranno delle borse erogate dalla Fondazione.

Prevenzione, diagnosi e cura dei tumori, delle malattie cardiovascolari e neurodegenerative sono gli obiettivi e i propositi del lavoro quotidiano dei borsisti selezionati. Gli ambiti di ricerca su cui i giovani possono candidarsi vanno dall’oncologia alla cardiologia, dalle neuroscienze fino alla nutrigenomica, che permette di capire quali cibi fanno bene alla nostra salute, grazie a una corretta alimentazione.

Numerose saranno le attività durante tutto l’anno, che si concretizzano in primis con l’impegno nei confronti dell’oncologia pediatrica e dunque il progetto Gold for Kids. Il progetto, di Fondazione Veronesi nato nel 2014 ha l’obiettivo di sostenere le migliori cure secondo i più elevati standard internazionali per i pazienti di oggi e favorire la ricerca clinica per i pazienti di domani. Per fare questo, Fondazione Umberto Veronesi lavora in sinergia con AIEOP (Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia Pediatrica) e la sua fondazione, FIEOP, a cui vengono devoluti i fondi raccolti per sostenere le spese di apertura e gestione dei protocolli di cura nei reparti di oncologia pediatrica di tutta Italia. L’arruolamento dei piccoli pazienti colpiti da tumore e specifici protocolli di diagnosi e cura hanno costituito uno dei pilastri del successo in oncoematologia pediatrica. I protocolli offrono un approccio uniforme e standard secondo i criteri di buona pratica clinica, e rappresentano lo strumento migliore per la ricerca clinica internazionale.

Due gli appuntamenti importanti di raccolta fondi: per il mese di febbraio, l’assegnazione dell’sms solidale a sostegno del progetto che partirà il 3 febbraio e terminerà il 31 marzo. Sarà infatti possibile sostenere il progetto Gold for Kids donando 2 euro da cellulare oppure donando 2 o 5 euro da rete fissa, chiamando il numero 45540. Una novità ci attende invece per il mese di marzo, durante il quale per la prima volta la Fondazione scenderà nelle principali piazze italiane (nei giorni 25 e 26 marzo) grazie al coinvolgimento di oltre 600 volontari che raccoglieranno fondi attraverso la vendita di una confezione di matite realizzate ad hoc per l’evento.

vanityfair.it  25.1.17