Oncoematologia pediatrica “teen”: un altro pezzo del nuovo ospedale di Padova viene realizzato in via Giustiniani

Si è svolta oggi presso il Dipartimento di Pediatria dell’Azienda Ospedaliera di Padova la conferenza stampa di presentazione di “Teen Zone”, una nuova area che verrà edificata per ospitare i giovani pazienti del reparto di Oncoematologia Pediatrica.

Il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, accompagnato dalla Presidente di Team for Children ONLUS Chiara Girello Azzena, ha preso parte all’evento con il Direttore il Direttore U.O.C. della Clinica di Oncoematologia Pediatrica Giuseppe Basso.

Migliorare la qualità della vita dei ragazzi adolescenti che trascorrono le loro giornate all’interno del reparto di Oncoematologia Pedriatica: questo l’obiettivo di un progetto divenuto realtà, che ha visto Team for Children ONLUS operare in convenzione con l’Azienda Ospedaliera di Padova, l’Università degli Studi di Padova e l’azienda di costruzione Gaia SRL.

La “Teen Zone” verrà infatti edificata nelle adiacenze del reparto di Oncoematologia Pedriatica. La struttura – interamente finanziata da Team for Children grazie alle donazioni di privati ed aziende sponsor – sarà messa a disposizione dei giovani pazienti del reparto, che all’interno dei suoi 170 metri quadrati, potranno svolgere attività di studio, svago e relax nel corso della degenza.

“Questo è un sogno dei nostri ragazzi che finalmente diventa realtà,” secondo Chiara Girello Azzena, che ha ringraziato il Presidente Zaia per l’aiuto ricevuto nell’iter burocratico. “I giovani pazienti di Oncoematologia avranno uno spazio a loro dedicato per vivere dei momenti di normalità all’interno del loro difficile percorso clinico.”

Pronta la risposta del Presidente della Regione Luca Zaia: “Il mio unico merito è quello di aver avuto la fortuna di conoscere Chiara Girello Azzena, che da quando si è presentata ha sempre parlato della sua squadra e del suo sogno. Questo progetto è il trionfo della determinazione, e dietro ad esso ci sono persone che hanno donato, non solo in termini economici, ma anche di tempo. Il progetto è una risposta concreta ad un bisogno che arriva direttamente dalle corsie. Ma non ci fermiamo qui: la Regione del Veneto contribuirà concretamente agli allestimenti della struttura.”

L’importanza del progetto è stata quindi rimarcata dal Prof. Giuseppe Basso, il Direttore di Oncoematologia Pediatrica: “Quest’opera è importantissima per i nostri pazienti. Molte volte quando si parla di Oncologia Pediatrica si pensa ai bambini piccoli, mentre la realtà dei fatti è che il 33% dei pazienti ha dai 13 ai 18 anni. Anni fa, le pediatrie non sono state pensate per pazienti come loro, che passano giorni, settimane, mesi in reparto. I nostri ragazzi, i nostri adolescenti, sono fantastici, e non possiamo sradicarli dalle loro vite. Oggi da queste malattie si può guarire, e dobbiamo dare loro la possibilità di rimanere ancorati alla vita che fuori da queste mura continua a scorrere.”

Il reparto di Oncoematologia Pedriatica di Padova ha infatti in cura più di mille pazienti tra bambini e ragazzi, molti dei quali tra i 13 ed i 18 anni. Età in cui i bisogni sono ben diversi da quelli dei più piccoli. È per questo che la “Teen Zone” diventerà a tutti gli effetti un vero e proprio ambiente ad uso esclusivo dei ragazzi, attrezzato con postazioni di studio ma anche di svago, tra videogiochi, salottino ed una piccola palestra.

L’edificio sarà edificato da Gaia SRL con strutture antisismiche e ad altissimo risparmio energetico, e verrà costruito con il massimo rispetto delle normative vigenti in materia di prevenzione, acustica e comfort.

padova24ore.it 3.12.16