Tecniche ultrasuoni non invasive contro tumori

ROMA – Nel campo della ultrasonologia ci sono novita’ appena sbarcate in Italia, che possono dare un grande contributo alla diagnosi e alla cura di alcuni tipi di tumore. Si tratta di due apparecchiature, l’Elastosonografia e l’Hifu (High intensity focused ultrasound). Quest’ultima, e’ arrivata nell’ultimo trimestre del 2007 a Milano presso lo Ieo, Istituto Europeo Oncologico e nel primo trimestre 2008 all’Universita’ di Pisa presso l’ospedale Cisanello. L’elastosonografia e’ una ecografia di ultima generazione che contribuira’ alla diagnosi di alcune patologie della mammella e alla diagnosi differenziale dei noduli non palpabili della tiroiode. L’Hifu, invece, e’ una tecnica terapeutica che utilizza una procedura ad alta precisione con ultrasuoni focalizzati ad alta intensita’ per distruggere il tessuto malato senza nuocere alle strutture circostanti. Permette di intervenire sul tumore senza bisturi determinando la necrosi del tessuto. L’occasione di confronto su queste apparecchiature e’ il ventesimo congresso della Societa’ italiana di ultrasonologia in medicina e chirurgia che si apre oggi a Roma.


Articoli Correlati