Teledidattica per bimbi lungodegenti, ‘smart inclusion’ a Torino

TORINO – Si avvale di tecnologie trasmissive a
zero impatto elettromagnetico e integra su un’unica
piattaforma tecnologica, realizzata da Telecom Italia,
servizi di teledidattica, intrattenimento e gestione dei dati
clinici, consent o ai bambini lungodegenti del reparto di
Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infantile Regina
Margherita di Torino di partecipare alla vita sociale
collegandosi con il mondo esterno in maniera semplice ed
immediata e, al personale sanitario, di disporre di strumenti
evoluti a supporto dei processi di cura dei piccoli pazienti:
e’ arrivato anche a Torino il progetto ”Smart Inclusion”,
realizzato grazie al sostegno del ministero per la Pubblica
Amministrazione e l’Innovazione, al supporto tecnologico e
finanziario di Telecom Italia, alla supervisione scientifica
e progettuale dell’Istituto per la Sintesi Organica e la
Fotoreattivita’ del Consiglio Nazionale delle Ricerche
(Cnr-Isof) di Bologna e al contributo della Fondazione Cassa
di Risparmio di Torino. Si tratta della sesta realizzazione
in Italia di questa iniziativa, che rientra nel piano di
estensione a livello nazionale di Smart Inclusion.
Attraverso l’innovativo video-terminale touchscreen ”Smart
Care” di Olivetti, dotato di telecamera e postazione a bordo
del letto, il bambino puo’ partecipare alle lezioni,
comunicare con i propri cari e accedere a programmi di
intrattenimento con una semplice pressione del dito. In
particolare, nell’area Scuola, l’interazione con la classe,
l’insegnante e gli alunni durante le lezioni e’ resa
possibile grazie all’installazione, nelle aule collegate,
delle Lavagne Interattive Multimediali Smart School e di
totem ergonomici da insegnamento. Nell’area Intrattenimento
e’ invece possibile accedere a canali televisivi tematici,
scegliendo on-demand i contenuti audio-video preferiti tra
cartoons, film, documentari, sport oppure effettuare
videochiamate con i propri familiari. In post degenza, il
bambino potra’ continuare a seguire le lezioni da casa
tramite un PC con webcam. Nell’area Ospedale, il personale
sanitario potra’ accedere alla documentazione clinica e
aggiornarla. Inoltre il terminale permette di sorvegliare lo
stato del bambino attraverso la visualizzazione dello stesso
sul terminale del caposala e di intervenire sia su chiamata
del paziente stesso che per controllo assistenziale.


Articoli Correlati