Test vaccini contro tumori polmone e melanoma

PISA – Un vaccino terapeutico contro il tumore al polmone e il melanoma, due tra le piu’ pericolose patologie oncologiche, sara’ sperimentato a Pisa, presso il dipartimento cardiotoracico dell’Azi a ospedaliero universitaria, dove sono stati aperti due studi clinici di riferimento per tutta la Toscana.
Alla base della sperimentazione, e’ stato spiegato, c’e’ un approccio nuovo che si fonda sulla capacita’ del nostro sistema immunitario di riconoscere i fattori estranei (gli antigeni di membrana delle cellule tumorali) e di contrastarli. La ricerca biologica ha riconosciuto alcuni antigeni specifici, espressi in diverse forme tumorali, e ipotizzato che la loro presenza potesse diventare il punto debole della malattia e la chiave di volta per  sconfiggerla.
”Il vaccino – afferma Alfredo Mussi, direttore del dipartimento – che si avvale anche di uno specifico sistema
adiuvante in grado di aumentarne l’efficacia, ha l’obiettivo di innescare la risposta immunitaria. Trattandosi di un vaccino terapeutico e non preventivo, e’ indicato solo dopo l’operazione chirurgica per quei pazienti che presentano l’antigene, ovvero circa il 30% di coloro che vengono colpiti da un tumore del polmone e il 65% dei malati di melanoma. La selezione avviene attraverso un test di ricerca di espressione dell’antigene che si effettua sul tessuto tumorale asportato”.
Un altro vaccino che sara’ sperimentato a Pisa riguarda invece il melanoma e l’ospedale toscano sara’ uno dei sei centri italiani autorizzati. ”Essere stati selezionati – spiega il chirurgo Marco Lucchi – tra i centri in grado di condurre uno studio di prima fase della sperimentazione sull’essere umano, dimostra il livello di eccellenza raggiunto dall’Aoup nel trattamento del tumore polmonare”.


Articoli Correlati