Torna ?Corsa della speranza? per fondi oncologia pediatrica

MILANO – Domenica prossima torna nelle strade di Milano la Corsa della Speranza, marcia non competitiva aperta a tutti per raccogliere fondi a sostegno di progetti di oncologia pediatrica. La corsa partir? da via Palestro, di fronte alla Villa Comunale, alle ore 11. I partecipanti potranno marciare, correre o semplicemente camminare per i 5 chilometri dell’intero percorso o lungo il mini tracciato di un chilometro riservato ai più piccoli e ai meno allenati. Le iscrizioni sono aperte nei punti vendita indicati sul sito della manifestazione www.lacorsadellasperanza.org e direttamente on-line. L’iniziativa ? patrocinata dal Comune, dalla Provincia e dalla Regione Lombardia. Oggi a Palazzo Marino la presentazione dell’iniziativa con l’assessore allo Sport e Tempo libero Alan Rizzi, Fedro Peccatori dell’Associazione “Correre per la Speranza”, Maura Massimino dell’Associazione italiana per la ricerca sul cancro, l’assessore allo Sport e Tempo libero della Provincia Cristina Stancari, Bill Niada della Fondazione Magica Cleme, Riccardo Valdagni di Europa Uomo e Massimo Magnani di Prosport. “Come succede sempre quando lo sport si unisce alla solidarietà – ha detto Rizzi – la nostra città ? pronta ad accogliere la seconda edizione della Corsa della Speranza, per raccogliere fondi da destinare al progetto pediatrico interregionale, promosso dall’Associazione italiana per la Ricerca sul cancro”. “Sono certo che i milanesi anche quest’anno non mancheranno all’appuntamento e parteciperanno numerosi – ha aggiunto l’assessore – per testimoniare il loro impegno a sostegno della ricerca di terapie in grado di curare i piccoli pazienti”. “Come gi? successo in passato per la Terry Fox Run a cui la Corsa della Speranza si ispira – ha concluso – medici, ricercatori e volontari saranno presenti per ricordare lo spirito dell’iniziativa che il Comune di Milano ha sempre avuto l’onore di ospitare e di patrocinare. A loro va il ringraziamento per la costanza e la seriet? con cui ogni anno organizzano questa corsa che d? a tutti noi la possibilit? di essere parte di un grande progetto di speranza”. Fedro Peccatori, responsabile scientifico dell’Associazione Correre per la Speranza, uomo di scienza e di sport, ha ricordato il
valore dell’iniziativa: “Abbiamo raccolto l’eredit? della Terry Fox Run proseguendo con la Corsa della Speranza la raccolta di fondi per la ricerca contro il cancro. La nostra corsa non ? una competizione, ma una camminata fatta tutti insieme per finanziare progetti di cui stiamo gi? vedendo i risultati, sia per i medici sia per le persone malate. Per questo insieme all’Associazione per la Ricerca sul Cancro abbiamo deciso di devolvere il ricavato delle iscrizioni alla corsa anche alla Fondazione Magica Cleme, che si occupa di far divertire i bambini malati e in cura nei reparti di oncologia pediatrica”. Anche la Provincia sar? presente domenica alla Corsa dellaSperanza. “Sport e solidarietà sono elementi fondamentali nellavita sociale di ogni cittadino – ha detto l’assessore Cristina Stancari -, valori che la Provincia di Milano intende promuovere anche patrocinando iniziative come la corsa della Speranza,grazie alla quale si sostiene la ricerca nella lotta contro il cancro”. “Le persone che partecipano a questo evento – haproseguito l’assessore – hanno in comune non solo la passione per lo sport, ma soprattutto l’importante obiettivo di aumentare le risorse a favore della ricerca scientifica per tentare di vincere, assieme, malattie che, purtroppo, ancora oggi colpiscono migliaia di persone. La corsa della Speranza rappresenta per il nostro territorio un’importante occasione per coniugare sport e ricerca, a dimostrazione di come la cultura sportiva possa rivelare anche una grande sensibilit? ed essere portatrice di valori umani fondamentali”.”Durante la manifestazione tutti i partecipanti, oltre a trascorrere una giornata all’aria aperta facendo attivit? fisica – ha concluso – contribuiranno alla raccolta di fondi che sar? poi devoluta all’importante Progetto Pediatrico Interregionale dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Un ringraziamento particolare agli organizzatori con l’auspicio che questi eventi di alto valore sociale e sportivo si possano ripetere con successo e diventare così una consuetudine per tutti i cittadini”. Tra le novit? di quest’anno anche una particolare attenzione alla prevenzione: nella zona di arrivo della corsa verr? messo a disposizione del pubblico un banco informazioni di Europa Uomo Italia Onlus, la prima associazione italiana contro il tumore della prostata. Le iscrizioni saranno aperte anche la mattina dell’11 ottobre, a partire dalle ore 9.00, nella zona della partenza in via Palestro. I primi 4000 iscritti riceveranno in omaggio la sacca con la maglietta ufficiale da indossare durante la corsa. Al termine della corsa, la manifestazione continuer? all’interno dei Giardini pubblici Montanelli.


Articoli Correlati