Toscana, in ogni piccolo ospedale ci sara? un servizio oncologico

FIRENZE – Dal prossimo ottobre tutti i piccoli ospedali della Toscana disporranno di un servizio oncologico che garantira’ l’accoglienza dei pazienti, una attivita’ ambulatoriale e di day hospital in rapporto con le Unita’ operative di oncologia degli ospedali piu’ grandi e la somministrazione delle cure. E’ la risposta che la Regione Toscana da’ a una esigenza fortemente sentita da parte di migliaia di pazienti spesso costretti a lunghi trasferimenti, che aggravano il disagio di cure gia’ di per se’ pesanti.
”Il nostro Istituto Toscano Tumori – spiega l’assessore per il diritto alla salute Enrico Rossi, che ha proposto alla giunta la delibera appena approvata – vuole garantire le migliori cure vicino a casa a tutti i cittadini, ovunque risiedano. E’ assurdo che vengano messi in difficolta’ gli ammalati delle zone piu’ decentrate. Ecco perche’ abbiamo deciso di investire 3 milioni e 400 mila euro per questo servizio, che diventera’ un elemento di forte attrazione e di valorizzazione delle strutture ospedaliere piu’ piccole per dimensioni ma importantissime per la funzione che svolgono”.
La rete oncologica toscana conta oggi una unita’ operativa complessa di oncologia in ogni Azienda (manca a Pisa, dove verra’ istituita) per 109 posti letto di degenza e 216 di day hospital. Nel 2005 le schede di dimissione ospedaliera hanno segnalato complessivamente oltre 53.200 ricoveri, senza contare le prestazioni in day hospital e tutto il complesso delle visite, i cicli terapautici e ogni altro accertamento o prestazione  previsti dal percorso assistenziale. Nei piccoli ospedali, dove non esiste l’unita’ operativa di oncologia, si sono verificati oltre 5130 ricoveri oncologici.


Articoli Correlati