Tumori: a Lugano seminario sul dialogo tra paziente e medico

MILANO – Sapere quali domande un malato di tumore e’ bene che rivolga al proprio medico, per essere pienamente informato sulla sua malattia. E’ per rispondere a questo bisogno che la Societa’ Europea di Oncologia Medica (Esmo) ha organizzato per sabato prossimo un seminario, rivolto a tutti i malati interessati o ai loro famigliari. L’iniziativa si svolge nell’ambito della conferenza annuale Esmo, inaugurata oggi e prevista fino a domenica prossima a Lugano (Svizzera).
”La comunicazione e’ una delle migliori armi di cui disponiamo – ha detto Michele Ghielmini, presidente del gruppo di lavoro del seminario – e con cio’ intendo la comunicazione tra medico e paziente, la comunicazione tra i pazienti e le loro famiglie e tra i pazienti stessi. E’ fondamentale che i pazienti vengano resi partecipi delle scelte di trattamento che li riguardano – ha aggiunto – i pazienti non dovrebbero avere paura di chiedere spiegazioni ai propri medici”.
Durante l’incontro, i partecipanti avranno anche l’opportunita’ di conoscere i trattamenti piu’ recenti che sono stati introdotti nella pratica clinica, e lo stato dell’arte sulla terapia delle principali forme di cancro. Inoltre, un’apposita sezione sara’ dedicata a come usare Internet per informarsi, su siti istituzionali e attendibili, sulle tematiche del tumore.
”Il seminario si rivolge a tutti – ha concluso Ghielmini – perche’ se il grado di coinvolgimento dei famigliari aumentasse, alcuni terribili fraintendimenti sul cancro potrebbero scomparire”.


Articoli Correlati