Tumori: Cetuximab aumenta la sopravvivenza per il tumore testa-collo

CHICAGO – Uno studio europeo di fase III ha dimostrato che l’aggiunta di cetuximab nel trattamento di prima linea, che include cisplatino o carboplatino, aumenta la sopravvivenza in modo significativo dei pazienti con tumori testa-collo, anche con metastasi. E’ la prima volta che in un grande gruppo di pazienti viene usato con efficacia il cetuximab come trattamento di prima linea. "Si tratta dell’incremento di sopravvivenza mai visto in un grande trial clinico in pazienti con questo tipo di tumore" – dice Jan Baptist Vermorken, oncologo all’Universita’ di Antwerp in Belgio, durante i lavori del 43.mo congresso dell’Asco (American Society of Clinical Oncology) in svolgimento a Chicago fino al 5 giugno prossimo. "Con questi nuovi agenti come il cetuximab possiamo cambiare il modo di trattare i malati affetti da tumore del collo e della testa". Lo studio, su 222 malati, ha evidenziato che la sopravvivenza media e’ stato piu’ significativa in quei pazienti ai quali e’ stato somministrato cetuximab rispetto agli altri. I tumori testa collo rappresentano il 5[%] di tutti i tumori nei paesi occidentali. In Italia l’eta’ media e’ intorno ai 60 anni ma colpisce pazienti giovani alle ghiandole salivari e tiroide.
In circa 80[%] dei pazienti la causa principale e’ fumo e abuso di bevande alcoliche.


Articoli Correlati