Tumori: Francia; operato al cervello a cranio chiuso

PARIGI – Trattare con successo il tumore con metastasi al cervello usando la tecnologia laser senza aprire il cranio: e’ successo, riferisce il quotidiano Le Monde, per la prima volta, in Francia, dove un’equipe di specialisti dell’ospedale parigino Pitie’-Salpitriere ha realizzato l’intervento, in appena due minuti e in anestesia locale con il paziente perfettamente cosciente. ”Per la prima volta – commenta il dottor Alexander Carpentier, che ha diretto la squadra di medici  – il laser e’ stato utilizzato per un’operazione intracraniale, ovvero a scatola cranica chiusa”. E, aggiunge, ”associato a un controllo diretto con risonanza magnetica, in tempo reale, per evitare i danni collaterali”. Gli otto malati che hanno partecipato alla sperimentazione – realizzata tra dicembre 2006 e febbraio 2008 sotto l’egida dell’Agenzia francese di sicurezza sanitaria dei prodotti sanitari (Afssaps) – sono rimasti coscienti durante l’intervento, che e’ stato realizzato facendo passare nel loro cranio una fibra ottica dotata di laser attraverso un buco di tre millimetri. ”I pazienti – dice Carpentier – soffrivano di metastasi celebrali provenienti da diversi tipi di tumore, soprattutto quello al polmone o quello al seno, che erano diventati immuni alle altre cure, come la radio e la chemioterapia”. Oltre a essere ”tutti non operabili in anestesia totale e con un’aspettativa di vita di circa tre mesi”. I risultati ottenuti dagli specialisti francesi sono stati pubblicati nel numero di oggi della rivista scientifica americana Neurosurgery.


Articoli Correlati