Tumori: il Rapporto, siate magri per ridurre rischi di ammalarvi

ROMA – Magri a tutti i costi. E non per essere alla moda e seguire l?esempio imposto da Tv e giornali, ma più semplicemente per ridurre al minimo le percentuali di ammalarsi di tumore.
A suggerire la dieta della salute ? la Fondazione mondiale per la ricerca sul cancro che ha messo a punto il più completo rapporto sulla relazione tra stili di vita e tumori, rivisitando oltre 7 mila studi sull?argomento. E ha fornito le proprie raccomandazioni. Tra i consigli caldeggiati dagli esperti ce ne sono alcuni di buon senso e altri meno noti. Ma su tutti campeggia l?avvertimento sul peso corporeo. ?Non ingrassate da adulti – dicono gli oncologi assoldati dalla Fondazione – ed evitate le bibite zuccherate o alcoliche. E non mangiate pancetta o prosciutto?.
L?invito più pressante ? proprio quello a tenere a bada i chili di troppo: ?Dimagrite quanto più potete senza per? sconfinare nel sottopeso?, ripetono gli oncologi che raccomandano: ?tenete il vostro indice di massa corporea tra 18,5 e 25?.
Tra le raccomandazioni suggerite c?? quella di limitare carne rossa e alcol; di evitare i cibi addizionati tra cui bacon e prosciutto; di scartare bevande zuccherate; di non aumentare di peso dopo i 21 anni; di fare attivit? sportiva ogni giorno; di allattare i bambini al seno; di non assumere supplementi dietetici dalle presunte capacit? anti-cancro.Secondo gli esperti della Fondazione mondiale per la ricerca sul cancro ?il grasso corporeo riveste un ruolo maggiore di quanto ritenuto in passato nell?eziologia delle varie forme di tumore?.?Non si tratta – aggiungono – di comandamenti da seguire alla lettera, ma di raccomandazioni da seguire per ridurre le probabilit? di ammalarsi. E? importante che le persone imparino che il cancro ? una malattia frutto del concorso di una serie di fattori di rischio. E sottolineano – alcuni si possono tenere sotto controllo?. Stando alle previsioni degli oncologi, ?tre dei 10 milioni di casi di tumore registrati ogni anno nel mondo potrebbero essere evitati se le raccomandazioni della Fondazione venissero seguite?.
Tra le forme di cancro che più subirebbero un drastico ridimensionamento del numero dei casi c?? ?il tumore del colon retto, oggi tra i maggiori killer mondiali. La cui incidenza ? strettamente legata alla percentuale di grasso corporeo, oltre che alla quantit? di carne rossa e insaccati ingeriti?. Anche l?alcol dovrebbe essere cancellato dalle abitudini di vita salutari. Ma gli scienziati si accontentano di suggerire ?moderate quantit?: due bicchieri per l?uomo e uno per la donna?.

 


Articoli Correlati