Tumori: in aumento quelli della pelle, soprattutto tra i ragazzi

 Il melanoma è un tumore maligno che si sviluppa sulla pelle, dalle cellule responsabili della
sua colorazione (melanociti) e normalmente colpisce tra i 30 e i 60 anni. E’
abbastanza raro nei ventenni, o meglio lo era. Perchè le statistiche lanciano
un allarme: i casi di melanoma tra i giovani stanno aumentando
considerevolmente.

La presenza di questo tipo di tumore nei soggetti di età
compresa tra i 16 e i 30 anni è passata da una percentuale del 10% ad una del
20%. Al di là del fattore ereditario, sotto accusa sono le modalità poco
ortodosse di esposizione al sole … senza usare creme, restando con gli amici in
spiaggia anche nelle ore più calde, la poco sana abitudine ad esporre sempre
più parti del corpo ai raggi solari (pancia, spalle, schiena) in qualsiasi
stagione. Sotto accusa anche la moda delle “lampade solari” o delle
abbronzature fittizie che sulla pelle dei più giovani sono devastanti.

I consigli sono gli stessi, per adulti e ragazzini.
Controllare la propria pelle con la massima attenzione, osservare i cambiamenti
di forma e colore dei nei, usare SEMPRE la crema protettiva sia al mare, sia in
montagna e … se proprio si deve andare in giro seminudi … anche in città, sul
tragitto per la scuola! Non vi preoccupate se non sarete nerissimi come i
vostri amici, l’abbronzatura arriva lo stesso, anche se con un po’ di ritardo,
ma arriva con la massima protezione. E potrete godervi il sole senza nessuna
paura. Il messaggio per i genitori è quello di stare più attenti e, per i
ragazzi, di passare parola anche con gli amici.

DATA: 13/02/2012

FONTE: benessere.guidone.it

Pubblicato in Ultimissime

Articoli Correlati