Tumori in crescita tra i bambini: + 18[%] entro 2015

ROMA – Il numero dei tumori infantili in Italia e’ cresciuto negli ultimi anni ed e’ destinato a crescere ancora, ad un tasso piu’ alto di quello registrato in Europa e negli Stati Uniti. E’ quanto emerge dal Rapporto 2008 sui tumori infantili, pubblicato dall’Airtum, l’Associazione Italiana
Registri Tumori.    Il Rapporto analizza l’andamento temporale, l’incidenze e la sopravvivenza dei tumori in due fasce d’eta’, da 0 a 14 anni e dai 15 ai 19. Nella prima fascia, nel periodo 1998-2002, il tasso d’incidenza della malattia e’ stato di 175,4 casi per milione/anno. Nella fascia adolescenziale di 270,3 casi per milione/anno, con un aumento della frequenza del 2[%] annuo. In Europa e negli Usa, invece, il tasso di crescita dei tumori (in bambini e adolescenti) e’ stato rispettivamente dell’1,1[%] e dello 0,6[%]. Dall’incrocio dei dati dei Registri Tumori e quelli sulla popolazione dell’Istat, emerge che per i bambini da 0 a 14 anni le previsioni non sono rosee. Il numero dei casi di
tumore e’ destinato a crescere del 18[%] entro il 2015, (su dato 2005), arrivano a 9.181 casi. Migliore, invece, la situazione per gli adolescenti. Il tasso di incidenza scendera’ del 5,6[%], con 3.752 casi.


Articoli Correlati