Tumori: per giornata AIRC ?invasione? di ricercatori in TV

ROMA – La lotta ai tumori ?sbarca? in televisione: per tutto il fine settimana le trasmissioni Rai saranno invase da scienziati e testimonial dell?Airc, l?associazione italiana per la ricerca sul cancro, per l?iniziativa ?Se accendi la ricerca vinci la vita?. ?C?e? bisogno di una nuova generazione di scienziati – ha spiegato alla conferenza stampa di presentazione Umberto Veronesi, direttore scientifico dell?Istituto Europeo dei Tumori di Milano – con la mente aperta e che sappiano usare le nuove tecnologie. La lotta contro il cancro sta passando per strade innovative: nel secolo scorso abbiamo capito quali sostanze provocano i tumori, adesso invece studiamo come queste sostanze interagiscono con il nostro Dna?. I sei progetti che verranno presentati, ognuno ?adottato? da un programma Rai che solo domenica dedichera? all?iniziativa 11 ore di diretta, vanno da borse di studio per il rientro di cervelli a finanziamenti per la creazione di laboratori. Il valore totale e? di sei milioni di euro, poco piu? dei cinque milioni e seicentomila raccolti nel 2006. ?La ricerca genetica molecolare – ha sottolineato Veronesi – puo? trovare modi per aiutare il Dna a ripararsi, o creare farmaci intelligenti che colpiscono solo i tumori. Questo e? il futuro della lotta al cancro, ma e? molto piu? costoso e necessita di una formazione molto lunga?. Durante tutta questa settimana saranno attivi un numero verde (800350350) e uno a cui mandare sms (48585) per le donazioni.  ?La Rai partecipa a questa iniziativa dal 1995 – ha ricordato il presidente Petruccioli – oltre alla raccolta di fondi e? importante anche il messaggio che abbiamo mandato:combattere il cancro e? possibile se non si ha paura?. Il problema delle risorse pero?, ha ricordato lo stesso Petruccioli, rimane urgente:?Una delle cose che ricordero? spesso nelle trasmissioni – gli ha fatto eco Veronesi – e? che in Italia si spendono per la lotta ai tumori 100 milioni di euro, quanto due calciatori?. 


Articoli Correlati